cos'è il web marketing

Che cos’è il Web Marketing, a cosa serve e come lavorare on line

Cos’è il web marketing?

Il web marketing è un settore piuttosto variegato caratterizzato da diverse attività on line volte a promuovere o vendere prodotti o servizi, tramite determinati strumenti come le Landing Page o i banner pubblicitari del servizio Google Ads, che collegano gli utenti ad un sito web di riferimento.

Il web marketer è un professionista che conosce bene il funzionamento di Google e del suo algoritmo (un software programmato che scansiona le pagine web), nonché la SEO, ovvero la Search Engine Optimization, una serie di attività che consistono nell’ottimizzazione di un sito web per i motori di ricerca, sia dal punto di vista strutturale che dei contenuti e che ha dunque l’obiettivo di portare un sito in cima alla pagina dei risultati di ricerca, la SERP o Search Engine Results Page, rispondendo dunque alle ricerche on line degli utenti.

Per sintetizzare che cos’è il web marketing o digital marketing o internet marketing, si può dire che esso è un ambito professionale circoscritto alla rete, orientato ad aumentare il ROI o Return of Investiment ovvero il ritorno di investimento che rappresenta un guadagno economico maggiore rispetto al costo sostenuto per intraprendere un’attività lavorativa.

Tale attività lavorativa può essere, come già detto prima, la vendita di prodotti o servizi su un sito web nonché la promozione del portale tramite vari canali di comunicazione, come i social media, e che rientrano nel cosiddetto business multicanale, dove le strategie comunicative variano in base agli espedienti multimediali utilizzati e al target (l’insieme di utenti) coinvolto.

Per capire come lavorare con il web marketing è opportuno dunque studiare il settore facendo attenzione a casi di studio incentrati su determinate nicchie di mercato o di utenti interessati a determinate informazioni in modo da creare contenuti e promuoverli nel modo e nei tempi più appropriati.

Le competenze del web marketer sono relative all’uso di un CMS (Content Management System) per creare, aggiornare ed ottimizzare un sito web, tramite la scrittura di testi Seo-friendly contenenti le più appropriate keywords o parole chiave digitate dagli utenti per cercare determinate informazioni, attività che viene definita Seo On Page; ma esiste anche la Seo Off Page, ovvero un’attività di promozione dei contenuti tramite i social network e tramite la Link Building, che consiste nella creazione di link da pubblicare su altri siti.

Una raccomandazione molto importante da tenere in considerazione se si vuole fare web marketing è quella di imparare ad usare i diversi tool dedicati al settore, tra cui Google Analytics per monitorare le visite di un sito, Google Keyword Planner per ricercare le keywords da usare nei testi da scrivere, SeoZoom o SemRush ed altri tool utili a monitorare l’andamento di un sito nei motori di ricerca e la sua autorevolezza secondo Google e gli utenti on line.

Che cos’è il Web Marketing nei suoi diversi aspetti: differenze tra SEO, SEM, SEA E SMO

 

cos'è il web marketing

 

Per capire meglio che cos’è il web marketing è opportuno esplorare i suoi diversi aspetti, ovvero le diverse attività che lo compongono, ecco di seguito l’elenco:

  • SEO: la Search Engine Optimization ovvero l’ottimizzazione dei testi e del codice html sul CMS di un sito web, per i motori di ricerca è un’attività che può essere eseguita facendo una ricerca delle parole chiave o Keyword Research con determinati tool come Google Keyword Planner o Ubersuggest, scrivendo testi ottimizzati con l’uso strategico di tali parole chiave nel titolo di una pagina web, al centro del testo e nella sua parte finale; da ottimizzare con le key sono anche i campi di compilazione del CMS, tenendo conto delle differenza tra key principali, secondarie e correlate. Come già detto prima esiste una differenza tra Seo On Page e Seo Off Page, se nel primo caso si volge un’attività sul sito, nel secondo si lavora al di fuori di esso tramite la pubblicazione dei cosiddetti Guest Post, articoli da pubblicare su altri siti, che ospitano i propri link, utili a creare traffico referralsul proprio sito web, un importante fattore di posizionamento nella SERP di Google.
  • SEA: è l’acronimo di Search Engine Advertising, ovvero l’attività riguardante le campagne pubblicitarie che si possono creare con il servizio Google Ads (AdWords) e che generano business al web marketer e allo sponsor, in base alle alla scelta delle keywords da inserire nei testi dei banner, i quali vengono pubblicati sia nella SERP di Google e che definiscono la cosiddetta Search Engine Advertising che in altri contesti come i siti web in cui si possono creare le campagne PPC o Pay per Click, con il Native e il Programmatic Advertising, e come i social network dove si possono creare i Facebook Ads, Instagram Ads, Linkedin Ads, ecc., ecc. .

La monetizzazione di tali annunci si basa sul pagamento di una somma da parte dell’inserzionista, che viene stabilita tramite la logica dell’asta in cui sono coinvolti diversi inserzionisti e che vengono in contatto tra loro assieme a vari editori e ai web marketer che si occupano della creazione delle campagne, tramite apposite inventory on line messe a disposizione da Google.

  • SMO: acronimo di Social Media Optimization, rappresenta le campagne pubblicitarie sui social media e le attività di Social Media Marketing che prevede la creazione di contenuti sulle pagine social dove poter pubblicare link e articoli condivisi, utili ad incrementare il traffico di un sito, tenendo conto del fatto che Google indicizza anche i contenuti pubblicati sui social.
  • SEM: acronimo di Search Engine Marketing è un termine che rappresenta l’insieme di SEO, SEA e SMO sopra citati, in grado di generare sia traffico organico, proveniente dai click sui risultati di ricerca di Google, che il traffico inorganico proveniente dagli annunci Google Ads .

Per lavorare con il web marketing è opportuno che un professionista sia dotato di intuito, di cultura generale e di capacità sia creative che strategiche, in modo da creare piani business, piani editoriali e contenuti che rientrano nell’attività del Content Writing o Copywriting, in grado di attirare l’attenzione degli utenti.

I profili professionali e le branche del web marketing: caratteristiche e obiettivi

I profili professionali del web marketing possono essere molti e tutti relativi a diverse branche del web marketing, ecco un elenco:

  • Web Marketing Manager: conosce e gestisce tutti i processi del web marketing e del cosiddetto Funnel Marketing, ovvero il ciclo d’acquisto on line che prevede diverse strategie di comunicazione per effettuare le conversioni, ovvero la trasformazione di utenti in contatti o clienti.
  • SEO/SEM Specialist: ottimizza i siti web e gestisce le campagne SEM
  • Social Media Specialist: conosce e gestisce tutti i modi per fare Social Media Marketing
  • Content Creator/SEO Copywriter/Storyteller: scrive i contenuti per il web, sia ottimizzati che non, usando diverse strategie narrative e talvolta creando strategie di Content Manrketing o Article Marketing, Viral Marketing (creazione di contenuti virali che si diffondono in fretta on line perchè originali, emozionanti o sorprendenti).
  • Video Marketer: conosce e gestisce tutti i processi di creazione e diffusione di contenuti audiovisivi on line utili ad incrementare traffico su un sito web e creare conversioni (gli utenti che diventano contatti di un sito) e vendite.
  • Advertiser: è il creatore di campagne pubblcitarie di vario genere tramite diversi strumenti di comunicazione come le Landing Page che promuovono prodotti e servizi.
  • Affiliate Marketer: gestisce le affiliazioni commerciali on line tramite blog e siti web, interagendo con diversi inserzionisti e piattaforme che pagano le commissioni sui click al loro sito o sulle vendite effettuate.Tutte le professioni del web marketing sopra descritte rappresentano competenze che il Web Marketing Manager deve necessariamente possedere quando gestisce un progetto in modo trasversale, situazione che si verifica anche nel caso si voglia intraprendere la professione di Imprenditore Digitale, il quale crea e gestisce un business o diversi business che possono essere ad esempio B2B (Business To Business) o B2C (Business To Client), lavorano con e-commerce, marketplace o piattaforme virtuali di informazione o intrattenimento.